Teatro Poliziano - Stagione 2017-2018

 

Ecco la nuova stagione teatrale del Poliziano. Dopo gli straordinari risultati dello scorso anno (205 abbonamenti su una capienza di 363 spettatori, spettacoli sold out, rappresentazioni acclamate), il teatro di Montepulciano diviene sinonimo di garanzia per l'unicità delle scelte e la qualità delle proposte.

Ssabato 2 dicembre '17 ore 21.15
FUGA DA VIA PIGAFETTA
con PAOLO HENDEL, Matilde Pietrangelo
di Paolo Hendel, Gioele Dix, Marco Vicari
regia Gioele Dix
Paolo Hendel La comicità popolare di Paolo Hendel coniuga l'ironia feroce sul degrado del presente con i toni appassionati di una commedia di sentimenti. Un uomo vive da solo in un appartamento gestito totalmente da un sofisticato sistema operativo che pianifica la sua esistenza e lo protegge dal mondo circostante. Polemico e nostalgico, l'uomo ha ridotto al minimo le proprie relazioni umane. In questo scenario in apparente equilibrio irrompe con forza una figlia, trascurata e messa da parte troppo in fretta. L'incontro provoca nell'uomo un'imprevista altalena emotiva che lo costringerà, fra brucianti conflitti e inattese tenerezze, a ribaltare le proprie priorità.

giovedì 18 gennaio ore 21.15
LAMPEDUSA
con FABIO TROIANO, DONATELLA FINOCCHIARO
di Anders Lustgarten
regia Gianpiero Borgia

Lampedusa foto quadra Il volto noto di Fabio Troiano e il talento di Donatella Finocchiaro interpretano le migrazioni di massa, mettendo a confronto la vita di Stefano, un pescatore siciliano che vive recuperando i corpi dei profughi annegati in mare, con quella di Denise, una studentessa marocchina italiana che si mantiene gli studi lavorando come esattore per una società di prestiti. La povertà e la disperazione non sono solo lo scenario del racconto: sono causa generatrice del contrasto sociale, del male dei protagonisti. Il testo di Lustgarten racconta la sopravvivenza della speranza. Dietro il disastro sistematico delle nazioni, ci sono ancora le persone, la gentilezza individuale, la sorpresa dei singoli.

sabato 27 gennaio '18 ore 21.15
TEATRO TERRITORIO FUORI ABBONAMENTO
DALL'INFERNO ALLA LUNA
di Jean-Pierre Thercelin
regia Laura Fatini

inferno luna Per la Giornata della Memoria, va in scena la vicenda del Barone von Braun, scienziato nazista che dirigeva la ricerca presso il campo di concentramento di Dora-Mittlebau, dove si realizzavano i missili V1 e V2. Von Braun, in seguito naturalizzato americano, una volta finita la guerra, collaborò allo sbarco sulla luna. In questa pièce intensa, il drammaturgo francese Thiercelin racconta in maniera poetica e a volte comica le vicende degli internati. Il mezzo teatrale si presta bene ad evocare nel pubblico emozioni contrastanti e a far riflettere ridendo amaramente.

giovedì 15 febbraio '18 ore 21.15
VETRI ROTTI
con ELENA SOFIA RICCI, GIANMARCO TOGNAZZI, MAURIZIO DONADONI
di Arthur Miller
regia Armando Pugliese

VetriRotti RICCI TOGNAZZI Elena Sofia Ricci e Gianmarco Tognazzi interpretano Vetri rotti di Arthur Miller, con la regia di Armando Pugliese. In scena anche Maurizio Donadoni. Protagonista del dramma è una donna ebrea americana colta di sorpresa, nel novembre del 1938, dalla notizia della 'Notte dei Cristalli' che arriva da Berlino, dove la montante esaltazione antisemita ha portato i nazisti a distruggere le vetrine dei proprietari ebrei. Ad andare in frantumi è anche la sua salute, la sua mente che somatizza l'evento provocandole la paralisi delle gambe. I due uomini che le sono più vicini, il marito e il medico tentano due cure opposte: il primo minimizza le notizie che arrivano dalla Germania, il secondo le trasmette forza per reagire.

giovedì 22 febbraio '18 ore 21.15
CHI È DI SCENA
con ALESSANDRO BENVENUTI, PAOLO CIONI, MARIA VITTORIA ARGENTI
testo e regia ALESSANDRO BENVENUTI

Chi di scena Uno stravagante e chiacchierato uomo di teatro scomparso dalle scene improvvisamente e apparentemente senza un plausibile motivo da cinque anni, viene rintracciato per un caso fortuito da un giovane fan. A lui, l'uomo decide di rilasciare un'intervista per spiegare le ragioni della sua scelta e svelare così il mistero che si è creato intorno a questa. Come spesso accade nei lavori di Alessandro Benvenuti, quel che appare si scopre tutt'altro che vero, e quel che è vero si svela in un intreccio giocoso e imprevedibile, con una specie di doppio salto mortale drammaturgico che accompagna lo spettatore a un finale assolutamente inaspettato. Un'ironia corrosiva e sarcastica, una comicità istintiva e feroce.

venerdì 2 marzo '18 ore 21.15
LA MIA BATTAGLIA
con ELIO GERMANO
di Elio Germano e Chiara Lagani

Elio Germano quadra Elio Germano, fuoriclasse della recitazione, si cimenta per la prima volta con la scrittura di un testo teatrale: lo studio per questo nuovo spettacolo sarà presentato al Teatro Poliziano, in una delle selezionate anteprime nazionali. Un attore, o forse un comico, durante uno spettacolo di intrattenimento, manipola gli spettatori in un crescendo di autocompiacimento, anche verbale, fino a giungere, al termine del suo show, a una drammatica imprevedibile svolta. Portatore di un muto volere collettivo, l'artista da figura autorevole si farà a poco a poco sempre più autoritario, evocando lo spettro di un estremismo di ritorno travestito da semplice buon senso. Il carisma di Elio Germano trascinerà l'uditorio, in un crescendo pirotecnico, a una straniata sospensione tragica fino a condurlo a una terribile conseguenza finale.

sabato 17 marzo '18 ore 21.15
IL MISANTROPO
Una commedia sulla tragedia di vivere insieme
di Molière
compagnia Il mulino di Amleto
regia Marco Lorenzi

misantropo mulino amleto Nei secoli si è detto di tutto sul Misantropo, da disadattato sociale ad antieroe novecentesco, da rivoluzionario anticonformista a scemo del villaggio. Eppure, la vicenda di Alceste e del suo sforzo intransigente di andare oltre l'apparenza ci riconnette con il valore umano della comprensione. In questa nuova produzione, Il Mulino di Amleto scatena la sua intensa creatività per svelare tutta la contemporaneità di un grande classico. Il Misantropo siamo noi con la nostra costante difficoltà di incontrare l'altro di cui, però, non possiamo fare a meno. Insomma, il Misantropo è quello che siamo. Il palcoscenico e i camerini sono così diventati il luogo della nostra favola e gli spazi da cui partire per raccontare questa splendida commedia sulla tragedia di vivere insieme.

ABBONAMENTI 6 SPETTACOLI
FUGA DA VIA PIGAFETTA | LAMPEDUSA | VETRI ROTTI | CHI È DI SCENA | LA MIA BATTAGLIA | IL MISANTROPO

Settore 1: 85,00 euro
Settore 2: 70,00 euro

+++Promozione giovani+++
(studenti fino a 25 anni) > Settore 2: 45,00 euro | ingresso singolo spettacolo: 10,00 euro

+++Promozione soci BANCA VALDICHIANA e soci COOP Centro Italia+++
Settore 1: 80,00 euro | Settore 2: 65,00 euro

Banca Valdichiana - Credito cooperativo Chiusi e Montepulciano e Coop Centritalia rinnovano la convenzione con la Fondazione Cantiere Internazionale d'Arte per assicurare ai soci sconti e promozioni sugli abbonamenti. I prezzi degli abbonamenti rimangono tra i più accessibili in circolazione per il pubblico fedele. Per assicurarsi gli spettacoli del Teatro Poliziano, i nostri abbonati possono confermare il loro posto, facendo valere il loro diritto di prelazione entro il 15 novembre 2017.

INGRESSO SINGOLI SPETTACOLI
FUGA DA VIA PIGAFETTA | LAMPEDUSA | VETRI ROTTI | CHI È DI SCENA | LA MIA BATTAGLIA | IL MISANTROPO
Settore 1: 18,00 euro
Settore 2: 14,00 euro

TEATRO TERRITORIO DALL'INFERNO ALLA LUNA
Settore 1: 10,00 | Settore 2: 8,00 euro

Prenotazioni e informazioni
Fondazione Cantiere Internazionale d'Arte
tel. 0578 757089 - 0578 757007
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per saperne di piu' sull'uso dei cookies vai alla nostra Cookies policy.

Ti preghiamo di cliccare il pulsante "Accetto" per accettarne l'utilizzo