Cortona

Cortona, nota città d'arte, prende il nome da un’antica leggenda narrata da Virgilio che la vuole fondata dal mitico Dardano, nel luogo dove l'eroe perse combattendo il suo elmo (Corys), da cui il nome di Corito diventato negli anni Cortona.

 

Sorge in posizione collinare con una spettacolare vista sulla Valdichiana, il Lago Trasimeno e il Monte Amiata.

Originariamente potenza etrusca, Cortona fu conquistata dai Romani e in seguito dai Goti prima di divenire libero comune nel XII secolo, periodo in cui raggiunse il massimo splendore.
Il Centro di Cortona, vivace di turismo e di negozi, vinerie e bar si mostra con le sue vie ripide, pavimentate con grossi lastroni e con i numerosi palazzi di origine comunale o rinascimentale ed è rappresentato da Piazza della Repubblica e dal vicino Palazzo Pretorio, attuale sede del Nuovo Museo dell'Accademia Etrusca e della città di Cortona (MAEC).


Il Museo Diocesano, che si trova di fronte alla Cattedrale, ospita l’Annunciazione del Beato Angelico e altre opere di importanti artisti toscani, tra cui Luca Signorelli, nativo proprio di Cortona.

Nella parte alta della città troviamo la fortezza Medicea, dalla quale si può contemplare il paesaggio circostante, e nella parte nord est, poco fuori le mura, si può visitare l’eremo delle Celle, il meraviglioso convento dei frati cappuccini fondato da San Francesco nel 1211.

 

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per saperne di piu' sull'uso dei cookies vai alla nostra Cookies policy.

Ti preghiamo di cliccare il pulsante "Accetto" per accettarne l'utilizzo